Home Page de Iaconet.com

Prestiti pensionati oltre 90 anni


Finanziamenti e prestiti a pensionati oltre i 90 anni ovvero come finanziare anziani ultranovantenni


> Prestiti pensionati oltre 90 anni: se e come finanziare anziani ultranovantenni? Il quesito, anche se per ora (2019) non è statisticamente rilevante, si pone e si porrà ancora di più negli anni a venire. Ha una certa importanza la quale non dovrebbe essere sottovalutata dal nostro sistema legale e bancario, posto che la popolazione italiana continua ad invecchiare sempre più. Dunque, il problema di cui parliamo è legato alla normativa della cessione del quinto la quale statuisce che un pensionato non possa cedere la propria pensione oltre i 90 anni perchè entro la predetta età, al massimo, deve pagare l'ultima rata di un'eventuale cessione sottoscritta prima di aver raggiunto i novanta anni. Per queste motivazione si pone il problema dei prestiti a pensionati oltre 90 anni cioè con quale sistema un ultranovantenne può ottenere un finanziamento?

> Prestiti per pensionati oltre 90 anni: come averli? Sostanzialmente è possibile finanziare anziani di oltre 90 anni mediante quattro distinte modalità ma, a prescindere da quella prescelta è bene precisare che tre di queste, avranno, teoricamente, delle ripercussioni in capo a terzi soggetti (garanti e/o eredi). Vediamo quali sono: A) prestiti personali a pensionati senza cessione del quinto: potrebbe essere la migliore soluzione ma, neanche a dirlo, necessita di un garante che, di solito, è un familiare. Se il nostro anziano pensionato dovesse venire a mancare prima di aver portato a termine il pagamento dell'intero finanziamento, gioco forza, le rate dovranno essere continuate a pagare dal garante. B) un prestito ipotecario immobiliare: presume la titolarità di un bene immobile, qualunque esso sia, ma anche in questo caso è necessaria la presenza di un garante il quale, come da ipotesi di cui alla precedente lettera A), continuerà a pagare le rate in caso di decesso prima della fine del prestito. Seguono le altre ipotesi...

> C) Prestiti pensionati oltre 90 anni con il finanziamento vitalizio: in questo caso non c'è bisogno di terzi garanti o altre garanzie ma è un tipo di prestito che può attuarsi solo avendo la proprietà di un immobile, ma non uno qualsiasi (come nell'ipotesi B)) ma rigorosamente un immobile civile residenziale. Questo finanziamento ha un impatto negativo sugli eredi. Per maggiori info su quest'ultimo aspetto consigliamo degli approfondimenti sui prestiti a pensionati oltre i 90 anni forniti da MediaPrestiti.it. Mentre se non vi sono eredi crediamo sia la migliore soluzione che può attuare un pensionato di oltre 90 anni. D) Il credito su pegno: anche in questo caso non è necessario un garante, mentre la garanzia è dal bene dato in pegno. Se il pensionato non paga o comunque diparte prima di aver pagato, il creditore trattiene e vende all'asta il bene. E' facoltà dell'erede riscattare il bene al posto del pensionato ed a prescindere se quest'ultimo sia in vita, soprattutto se l'oggetto, come spesso accade, ha un valore morale.
Correlate: prestiti a pensionati senza limite di età