Home Page de Iaconet.com

Social lending per cattivi pagatori


Finanziamento tramite social lending per cattivi pagatori: è praticabile?


> Social lending senza crif: è praticabile? Oppure anche le società di P2P fanno una previa verifica presso le varie SIC (Sistemi di Informazioni Creditizie)? Potremmo da subito, da inizio articolo, dare una risposta. Tuttavia preferiamo far conoscere le motivazioni sulle quali si basano le conclusioni finali. Allora, le piattaforme di Social Lending, malgrado rappresentino un modo per istituzionalizzare i cosiddetti "prestiti tra privati", sono anzitutto delle società organizzate in Srl o SpA. Non solo: nella maggior parte dei casi, dietro di loro, o per via della compagine azionaria o per via di alcuni dirigenti chiave, vi sono sempre le banche (per es. Banca Sella). Tecnicamente sono degli Intermediari Finanziari con tanto di iscrizione al relativo albo, che "campano" con le commissioni che incassano facendo incontrare chi offre il denaro (prestatore) con chi lo chiede (richiedente - debitore). Una di queste, cioè Soisy SpA, addirittura si è spinta oltre: permette di acquistare presso alcuni e-commerce convenzionati e di pagare a rate quanto acquistato (credito finalizzato)... Sinora nulla di strano, ma vediamo dove sta il problema rispetto ad una tradizionale banca e/o finanziaria quando si è iscritti in una Sic e ci si rivolge ad una piattaforma di Social Lending per chiedere un finanziamento.

Social lending per cattivi pagatori: effettuano o non effettuano dei controlli presso le centrali rischi? Ebbene, in base a quanto abbiamo scritto superiormente, i Social Lending, tutti, una volta inoltrata l'istanza di finanziamento, effettueranno i relativi controlli presso le banche dati (Crif, Experian, etc.) proprio perchè adottano la stessa politica di valutazione creditizia adottata, per legge (non per scelta) da tutti gli istituti di credito. Non solo, ma probabilmente, le piattaforme di Social Lending trattano i cattivi pagatori in modo peggiore rispetto a banche e finanziarie, come riportato su social lending per cattivi pagatori e crif laddove delinea le motivazioni per le quali c'è ancora questa disparità di trattamento e che comunque riassumiamo in due punti: 1) una piattaforma di Social Lending non accetta terze garanzie; 2) applica il tasso tan in base ad un punteggio, cosa, questa, che non fa una banca, la quale o ti eroga il prestito o no, ma se te lo eroga lo farà allo stesso tasso, per tutti, indifferentemente dall'essere cattivi pagatori o meno. Quesito finale: in ultima istanza, una piattaforma di Social Lending finanzia o non finanzia dei cattivi pagatori? R: purtroppo, non erogano prestiti a chi sia segnalato in una qualsiasi centrale rischi, cattivi pagatori inclusi. NB: questa non è una conclusione alla quale siamo arrivati noi di Iaconet.com, ma è riportata nei loro siti laddove specificano che la richiesta di pagamento deve provenire solo da chi non ha pregiudizievoli finanziari in atto! Social lending per cattivi pagatori: vi sono soluzioni alternative? Certo! Vediamole...

Che alternativa ha un cattivo pagatore visto che non può rivolgersi a dei social lending? Intanto, sempre per rimanere in tema di prestiti tra privati attuati, però, al di fuori del circuito dei social lending, può tentare di rivolgersi ad altri privati ma prestando attenzione alle insidie tipiche alle quali si può andare incontro in questi casi, visionabili, se volete, su prestiti urgenti da privati e rischi derivanti. Poi, qualora vi recate in un istituto di credito, sappiate che sarà ben accetto un garante e/o altre garanzie. Addirittura non avrete bisogno di garanzie se intendete cedere il vostro stipendio ma in questo caso bisogna essere dei lavoratori dipendenti. Se, invece, com'è probabile, siete degli autonomi (nel senso più lato del termine) cattivi pagatori abbiamo qualche modo per finanziarvi rispetto ai social lending: un primo modo è quello di finanziarci attraverso dei beni mobili per i quali, ove interessati, consigliamo come ottenere un prestito su pegno. Un altro sistema è quello del credito a cambiali cui consigliamo, sempre se di vostro interesse, finanziarie che fanno prestiti cambializzati nel 2020. Mentre se avete la disponibilità di un bene immobile (casa, capannone, box auto, terreni, ecc.), anche di terzi soggetti, potete provare a finanziarvi (o risollevarvi) attraverso un consolidamento debiti di 20 anni od oltre. A ben vedere, anche i cattivi pagatori "snobbati" dai social lending hanno una serie di opportunità qualora si rivolgono ai tradizionali istituti di credito.
Correlate: prestiti a segnalati in sofferenza